Fai Squadra Con Noi

Serie B: l’Interclub batte a domicilio il Futurosa e fa suo il derby

Futurosa Trieste – Interclub 53-64 (4-14;11-35;27-50)
Futurosa Trieste: Bassi 3, Degrassi 5, Croce 8, Giannelli 5, Iob, Taucer 2, Sammartini 4, Turel 17, Rosini 1, Dobrigna 8. All.: Scala
Interclub: Peretti, Giustolisi 2, Silli 5, Mervich 14, Predonzani 5, Dimitrijevic, Fumis 2, Miccoli Co. 22, Miccoli Ca. 5, Florit, Castagna, Robba 9. All.: Mura
 
L’Interclub riscatta la sconfitta interna della settimana scorsa facendo proprio un derby dominato sino dalle prime battute dove le rivierasche hanno imposto, soprattutto nei primi 20′, il loro gioco concedendo ben poco alle padrone di casa.
La cronaca. Muggia parte subito forte e grazie ad una difesa quasi ermetica concede pochi spazi di manovra alla formazione avversaria che non riesce a trovare la via del canestro (alla conclusione del quarto il Futurosa realizzerà il proprio bottino esclusivamente dalla lunetta, n.d.r.), in attacco Costanza Miccoli e socie si fanno sentire con buone percentuali al tiro tanto che dopo 8′ dall’avvio il distacco tra le due squadre raggiunge già la doppia cifra (3-13 all’8′), il periodo si chiude con l’Interclub avanti di 10 punti (4-14).
La musica non cambia nella frazione successiva con le ospiti a dilagare dinanzi ad un Futurosa che fatica a contenere le sfuriate delle avversarie capaci di ampliare il divario sino al +24 (11-35) di metà gara incrementato dal +30 (13-43) raggiunto al 26′ grazie ad una tripla di Mervich.
Sotto il profilo del risultato a questo punto la gara ha ben poco da dire, il tecnico muggesano amplia le rotazioni a sua disposizione concedendo spazio e minuti preziosi alle più giovani, dall’altra parte una buona reazione d’orgoglio del Futurosa porta a ridurre il divario finale a 11 lunghezze (53-64).
“Le ragazze sono scese subito in campo con il piglio giusto disputando 2 quarti davvero eccellenti -spiega coach Mura al termine del match- anche se, dovendo fare un commento generale, mi aspettavo dalle nostre giovani qualcosa di più sia nel finale di terzo periodo che nell’intero ultimo quarto. L’importante era vincere per sbloccarci in maniera tale da dare un minimo di continuità ai risultati, ora guardiamo avanti proiettando il nostro pensiero alla sfida casalinga di sabato prossimo contro le Giovani Lupe”.

Lascia un commento