Fai Squadra Con Noi

Serie B: Interclub da sogno… è finale!!!

Interclub Borgo S.Rocco – B.S.L. San Lazzaro 60-51 (15-14;35-26;52-35)
Interclub Borgo S.Rocco: Cumbat 6, Ianezic 11, Vida 14, Silli 10, Battistel 2, Mervich 7, Bianchini, Predonzani, Dimitrijevic 4, Fumis, Miccoli 6, Robba. All.: Mura
B.S.L. San Lazzaro: Magliaro 9, Raffaelli, Talarico 23, Ghigi, Gorla 5, Zarfaoui 6, Mantovani, Melchioni 4, Panighi, Trombetti 4. All.: Danè

E’ finale! L’Interclub Borgo S.Rocco bissa il successo della gara d’andata e con pieno merito raggiunge l’ultimo atto della stagione, per la promozione in serie A2 Muggia se la dovrà vedere contro la vincente della sfida tra Jolly Basket Acli Livorno – Akronos Moncalieri.
La cronaca: dopo lo 0-2 di avvio partita siglato da Zarfaoui è subito Muggia a prendere le redini del match, con un parziale di 9-2 messo a segno dall’ungherese Vida e un canestro di Ianezic la formazione di casa trova alla metà del periodo il +7 (11-4). Coach Danè chiama il minuto di sospensione per spezzare il ritmo partita, al rientro in campo una buona aggressività difensiva accompagnata da alcune valide conclusioni al tiro permettono alle emiliane di portarsi sul -1 alla fine del quarto (15-14).
Il secondo e ultimo vantaggio ospite (15-16) si concretizza all’inizio del periodo successivo, a questo punto l’Interclub pigia sull’acceleratore sfruttando al meglio anche i tiri dalla lunetta visto il bonus falli esaurito anticipatamente dalle ospiti, il divario si allarga in maniera progressiva sino a toccare il +9 (35-26) grazie ad una tripla di Silli a chiudere il quarto.
Al rientro dagli spogliatoi è la stessa Silli a ripetersi (38-26) e dare il la al monologo rivierasco che troverà il suo apice a 5′ dalla conclusione con Muggia a condurre di 21 lunghezze (60-39), nel finale, in pieno garbage time, il tecnico rivierasco aumenta le rotazioni concedendo spazio ad un quintetto formato da under le quali soffrono il pressing adottato a tutto campo dalle emiliane che così riescono a ridurre lo scarto finale a 9 punti (60-51).
Queste le parole di coach Mura al termine della gara: “Dedichiamo la vittoria ed il passaggio del turno alla piccola Sveva che nei prossimi giorni inizierà una partita importante. Abbiamo compiuto i primi due passi di questa serie play off ora ne rimangono altrettanti da fare, per le prossime fondamentali sfide dovremo concentrarci maggiormente sul fattore della continuità visto che oggi, a tratti, è un po’ venuta a mancare”.
Piena è la soddisfazione del numero uno rivierasco Marco Salviato per il risultato sino a qui raggiunto: “24 vittorie consecutive nella stagione regolare, una semifinale vinta largamente nell’arco dei 80′ di gioco e una finale per la serie A2 che ci apprestiamo a disputare, ogni altra parola a mio avviso è superflua. I complimenti vanno senza alcun dubbio ripartiti in parti uguali allo staff tecnico, alle giocatrici e alla società che mi onoro di presiedere, ringrazio inoltre il tanto pubblico presente sugli spalti del PalAquilinia, l’augurio è che per la finale di andata ci sia un numero ancora maggiore di tifosi (vista l’importanza della posta in palio la società invita tutti a venire al palazzo con i colori dell’Interclub, n.d.r.) a sostegno di questo fantastico gruppo. Cercheremo di vincere soprattutto per Sveva e con Sveva”.

Lascia un commento