Fai Squadra Con Noi

I risultati delle giovanili

Serie C
Sistema Rosa Pall. U20 – Interclub U20 62-41 (13-10;33-23;50-31)
Interclub U20: Bacchetti 6, Gysin, Piemonte 7, Roici 8, Fumis 10, Loj 1, Guidoboni 9. All.: Bevitori
 
Trasferta in quel di Pordenone a ranghi ridotti come spiega coach Bevitori: “Visto il roster limitato ci siamo arroccati dietro ad una zona 2-3 preservandoci dai falli, nonostante ciò le ragazze hanno tirato fuori una buona dose di grinta a rendere di fatto la partita per lunghi tratti combattuta”.
 
U18 F
Interclub – Lib. Spor. Basket School B 65-23
Interclub: Cavalieri, Rosset 6, Bacchetti, Piemonte 7, Roici 4, Fumis 14, Miccoli 9, Biagi 4, Predonzani 17, Santoro 4. All.: Perin-Parigi
 
Le muggesane chiudono la regular season piegando la Libertas Sporting Basket School B per 65-23 in una gara mai messa in discussione sotto il profilo del risultato, analizza così il successo coach Parigi: “Partita nel complesso gradevole con varie soluzioni da ambo le parti dove a mettersi in evidenza è stata Predonzani, top scorer dell’incontro, autrice di 17 punti. Ora la nostra concentrazione va interamente rivolta alle final four dove affronteremo, molto probabilmente, Cussignacco”.
 
U18 M Gold
Cabert Cantina di Bertiolo – Interclub 39-95 (12-19;15-23;6-24;6-29)
Interclub: Rebelli 9, Verginella 4, Bonetti 8, Tonut 18, Lavince 11, Morgut 10, Apostoli 14, Bernich 14, Trisculli 7. All.: Fuligno-Zadeo
 
I rivieraschi concludono nel migliore dei modi il girone di andata imponendosi nettamente sul parquet di Codroipo, questo il commento di coach Fuligno: “La squadra ha fornito nel complesso un’ottima prestazione, i primi 2 quarti sono stati molto fisici e fallosi ma devo dire che i ragazzi hanno comunque interpretato al meglio la gestione di gioco accumulando un piccolo ma significativo vantaggio grazie ad una buona propensione offensiva. Nei secondi 20′ abbiamo gestito la gara senza patemi con la difesa a concedere soltanto 6 punti per quarto agli avversari, sul versante offensivo i nostri contropiedi sono risultati devastanti nell’economia della partita. Venendo ai singoli un plauso va rivolto a Verginella e Trisculli, entrambi hanno fornito una prestazione, senza dubbio, più che autorevole”.
 
U16 F
Interclub Bianche – Interclub/Polet Blu 73-49 (16-12;23-4;16-19;18-15)
Interclub Bianche: Fuligno, Jerman 3, Fantini 4, Richter 3, Demarchi 8, Rosset 4, Azzolini 2, Santoro 12, Mezgec 16, Giustolisi 21. All.: Chermaz
Interclub/Polet Blu: Bevitori 15, Schiano di Zenise 3, Sartori 2, Vidonis 2, Canziani, Battilana 4, Paoluzzi 3, Leban 3, Rugo, Toscan 10, Zobec 2, Bresciani 6. All.: Neppi
 
La 2^ giornata del girone di ritorno ha visto andare in scena al PalAquilinia il derbyssimo targato Interclub con la vittoria delle Bianche sulle Blu per 73-49, queste le parole dei nostri tecnici raccolte al termine del match:
Coach Chermaz: “La gara è stata piacevole in quanto ambo le squadre hanno giocato a viso aperto, si sono viste delle belle azioni come positivo è stato l’atteggiamento da parte di tutte le giocatrici”.
Coach Neppi: “Il derby dell’amicizia ha messo di fronte 2 formazioni con obiettivi diversi: le bianche, seppure rimaneggiate, dopo la buona prova di Udine volevano trovare la conferma sul campo, mentre noi, ruotando tutte le atlete, abbiamo cercato di fare tesoro dell’esperienza contro una squadra più preparata”.
U14 M Elite
BOT s.r.l. Unipersonale – BarcolanaInterclub 84-74 d2ts (19-13;17-16;14-18;13-16;21-11)
BarcolanaInterclub: Pangher 5, Rana 6, Caputi, Giorgesi 13, Meriggioli 6, Cortivo 6, Paulin 10, Varesano 1, Perossa 27. All.: Salich-Zgur
 
Partita combattuta tra la BarcolanaInterclub e il Cordenons con la vittoria finale che è andata ad appannaggio dei padroni di casa dopo ben 2 tempi supplementari, chiara è l’analisi di coach Zgur: “L’inizio è stato promettente -i richiami spesi in settimana per migliorare l’approccio alla gara parevano non caduti nel vuoto- ma appena gli avversari hanno alzato l’intensità impedendoci di andare in contropiede ci siamo intestarditi in sterili iniziative individuali soffrendo in difesa lo schieramento con 3 lunghi proposto dagli avversari, troppe sono state inoltre le occasioni concesse dal pitturato. Di positivo rimane il fatto che ad ogni allungo dei padroni di casa è corrisposta una nostra reazione la quale ci ha permesso di rimanere sempre a contatto. Nel terzo periodo è migliorata la qualità degli aiuti che ci hanno consentito di riportare la gara sui binari dell’equilibrio, ma complice un’altra pausa siamo andati sotto di 13 lunghezze alla metà dell’ultimo quarto. Uno strappo a nostro favore ci ha permesso incredibilmente di avere, a 20” dalla fine sul +1, la palla in mano. Purtroppo invece di fare finire il tempo -gli avversari non erano poi così propensi a spendere un fallo- abbiamo improvvisato un improbabile 1 contro 1 perdendo il possesso, sul conseguente fallo il Cordenons ha impattato. L’ultimo nostro tentativo si è limitato ad un tiro da lontano che a malapena ha raggiunto il ferro. Il primo supplementare è stato dominato dalla paura di perdere, logica conclusione di una ulteriore coda dove gli avversari si sono rivelati più freschi e determinati nel conquistare i 2 punti”.
 
U14 M
Dom – BarcolanaInterclub 74-70 d1ts (13-18;15-21;13-12;22-12;11-7)
BarcolanaInterclub: Scarazzato, Bertoni 5, Fait 4, Comel 17, Bussani 11, Ferlatti 11, Jagust, Inzirillo, Terrana 22. All.: Zgur-Salich
 
La BarcolanaInterclub cede per 74-70 nei confronti del Dom al termine di un incontro molto tirato, coach Zgur racconta così l’andamento della gara: “L’avvio è stato piuttosto equilibrato, siamo partiti bene in attacco pur non riuscendo a limitare l’ottimo Manuzzi (chiuderà la gara con 37 punti al suo attivo, n.d.r.). Una volta trovata la marcatura -con Comel a mettersi in evidenza- abbiamo allungato sino ad arrivare oltre la doppia cifra di vantaggio. Penalizzati dalle poche rotazioni a disposizione siamo stati costretti a gestire le energie e tutto ciò ha portato alla logica conseguenza di caricarci di falli, spesso inutili, nonostante queste difficoltà all’ultimo giro di lancetta eravamo avanti di 5 punti. Purtroppo non abbiamo avuto la lucidità, e l’abitudine, di giocare con oculatezza i palloni decisivi e ci siamo fatti raggiungere. I ragazzi sono stati comunque bravi a non mollare mai ma, limitati dai falli nel supplementare, non sono più riusciti a mettere la testa avanti”.
 
BarcolanaInterclub – Basketrieste 96-51 (16-12;17-9;24-14;29-16)
BarcolanaInterclub: Bertoni 5, Fait 4, Bassi 18, Comel 15, Giacomi 8, Ferlatti 4, Jagust, Inzirillo, Terrana 42. All.: Zgur-Salich
Parte subito con il piglio giusto la BarcolanaInterclub (10-2 al 3′), anche se troppo presto pensa di avere fatta propria la partita. Con il passare dei minuti il ritmo dei padroni di casa cala, mentre dal versante opposto il Basketrieste si fa valere sotto le plance ed è allo stesso tempo abile a non farsi distanziare. A questo punto l’accoppiata Bassi-Terrana sale in cattedra garantendo continuità realizzativa e rimbalzi utili ad ampliare il divario. Nella ripresa la formazione di coach Zgur riesce a trovare la determinazione necessaria a distendersi in contropiede con maggiore facilità portando a casa in maniera del tutto agevole la vittoria.
 
U13 F
Interclub – Lignano Basket 81-31 (27-8;35-14;60-23)
Interclub: Fonda 4, Bottaro 2, Rugo, Fantini 20, Catalanotti, Azzolin 18, Perzan 8, Legovich 19, Fabrici 4, Crismani 6. All.: Bevitori-Mengucci
 
Netta affermazione delle muggesane sul fanalino di coda Lignano Basket in una gara dove le padrone di casa hanno subito trovato un importante vantaggio che si è ulteriormente dilatato con il trascorrere dei minuti sino a toccare il +50 (81-31) finale. Coach Bevitori commenta così la vittoria: “Quella odierna è stata una partita avara di emozioni visto il grande divario tecnico emerso tra le 2 squadre. L’occasione è stata buona per fornire maggiore esperienza alle nostre atlete, sia a quelle sotto età che alle più esperte, con l’obbiettivo di cercare soluzioni corrette nell’arco dell’intero incontro”.
(Foto di squadra per la nostra formazione under 18 partecipante al campionato Gold)

Lascia un commento