Fai Squadra Con Noi

Serie D: Muggia torna alla vittoria, battuta a domicilio la Metamorfosi Gradisca

Metamorfosi Gradisca – Interclub 65-87 (22-24;36-40;46-67)
Metamorfosi Gradisca: Veronese, Boscarol, Vesco 18, Pinatti 18, Lacurre 5, Gazzetta 5, Cristancig, Marcuzzi 2, Maddalena 6, Blasco, Canciani 5, Bianchini 6. All.: Salvio
Interclub: Schillani 14, Rebelli 13, Manuelli I. 7, Manuelli S. 7, Tonut 16, Bembich 6, Grasso 3, Sodomaco 5, Rakic 9, Liessi 2, Lavince F. 5, Lavince M. All.: Gregori
 
L’Interclub espugna con pieno merito il parquet della Metamorfosi Gradisca e fa propri 2 punti importanti nella lotta per evitare la zona calda dei play out.
Muggia parte subito con il piede giusto soprattutto sul lato difensivo dove, memore della gara d’andata, chiude gli spazi alla formazione avversaria non concedendo facili penetrazioni ne tiri dalla lunga distanza. Le cose si mettono bene pure in attacco, il quintetto rivierasco gestisce al meglio il possesso palla con Francesco Lavince a mettersi in evidenza per il +2 (22-24) nerazzurro di fine primo quarto.
I ragazzi di coach Gregori nel periodo successivo prendono sempre più convinzione in difesa, sotto le plance Rakic e Tonut fanno la differenza nonostante i centimetri giochino a loro sfavore, mentre in fase offensiva la difesa a zona adottata dagli isontini procura più di qualche grattacapo a Muggia che non sempre riesce a finalizzare le diverse occasioni create anche se l’inerzia rimane comunque dalla sua parte, si giunge così all’intervallo con gli ospiti avanti di 4 lunghezze (36-40).
Al rientro dagli spogliatoi l’equilibrio viene definitivamente spezzato dall’ottimo slancio dei muggesani, un ritrovato Schillani si rivela implacabile dalla lunga distanza, pure Tonut si fa valere nel trovare punti importanti grazie alle sue penetrazioni nel dare il la al primo strappo della partita, che viene di fatto concretizzato in maniera sempre più ampia con il trascorrere dei minuti anche perché dall’altra parte Gradisca è costretta a forzare più di qualche tiro dalla media-lunga distanza vista la difficoltà trovata sotto canestro con il duo Sodomaco-Grasso a mettersi in luce. Alla penultima sirena il tabellone indica +21 (46-67) a favore di Muggia.
L’Interclub stenta un po’ a ritrovare l’equilibrio costruito durante la partita, una certa frenesia in attacco accompagnata da qualche concessione difensiva di troppo mettono in condizione Gradisca nel provare a rifarsi sotto, fondamentale si rivelerà però l’apporto della panchina muggesana a riconquistare il vantaggio precedentemente raggiunto per un finale di gara condotto senza particolari patemi (65-87).
Tanta è la soddisfazione dell’assistent coach Vancheri alla conclusione del match: “Sicuramente questa vittoria è utile sia per il morale che per la classifica. I ragazzi sono entrati in campo concentrati sin dall’inizio grazie anche al lavoro svolto con maggiore attenzione negli allenamenti fatti durante la settimana. Si è vista una squadra capace di andare oltre le difficoltà, cosa non riuscita nelle partite precedenti, brava nel gestire la gara nei giusti tempi sia in attacco che in difesa”.
(Ph.: Max Ros Photo)

Lascia un commento