Fai Squadra Con Noi

Serie D: grinta e determinazione portano alla vittoria i rivieraschi

Interclub Borgo di Porto San Rocco Muggia – Kontovel 65-62 (16-17;24-28;37-49)
Interclub Borgo di Porto San Rocco Muggia: Schillani 19, Caineri 4, Rebelli ne, Tonut 2, Manuelli I., Trivillin 10, Sodomaco 2, Rakic 10, Lavince 9, Liessi 9, Zampa. All.: Birnberg-Perin
Kontovel: Percic, Bufon, Starc, Regent S. 3, Lisjak 18, Sossi 4, Malalan, Regent G. 10, Daneu 14, Zgur 9, Mattiasich 4, Rudes. All.: Popovic
 
Torna alla vittoria l’Interclub Borgo di Porto San Rocco Muggia che nonostante le importanti defezioni (assenti Simone Manuelli, Crevatin e Bassi) e con alcuni atleti del roster non al top della condizione sfodera una prestazione tutta grinta e determinazione recuperando uno svantaggio (-17) a 8′ dalla conclusione di un match che di certo non si era messo bene per i colori rivieraschi, ma la reazione dei padroni di casa è stata incisiva al punto di riaprire una gara quasi ipotecata a favore della formazione carsica. L’Interclub ci ha creduto sino in fondo per un successo senza alcun dubbio meritato dove a fare la differenza è stata la buona intensità dimostrata dai muggesani nel rush finale con il rientrante Schillani implacabile dalla lunetta.
L’avvio per Muggia non è dei migliori, nonostante una buona circolazione di palla il quintetto rivierasco paga alcune disattenzioni difensive atte a mantenere la gara sul filo dell’equilibrio, si mette in evidenza Liessi quasi inarrestabile nell’1vs1 a tenere in scia la squadra con il primo quarto a chiudersi sul +1 ospite (16-17).
La situazione falli nel periodo successivo non è delle più rosee con il tecnico muggesano costretto a richiamare in panchina Trivillin gravato di 3 penalità, come se non bastasse a calare è pure l’intensità offensiva dove i troppi tiri forzati non andati a buon fine fanno si che ad approfittarne sia il Kontovel con gli avversari a portarsi, grazie ad un mini break, sul +4 (24-28) all’intervallo lungo.
Al rientro dagli spogliatoi il pallino del gioco è nelle mani della formazione guidata da coach Popovic che sfruttando la maggiore fisicità trova con Sossi prima il vantaggio in doppia cifra al 22′ (26-37) per poi allungare progressivamente sino al massimo distacco tra le 2 contendenti (37-54) a 8′ dal termine.
L’Interclub non ci sta a fare la vittima sacrificale e nell’arco di 1′ con un parziale di 7-0 siglato da uno scatenato Lavince accorcia il divario portandosi sul -10 (44-54 al 33′), serrate le file in difesa il duo Rakic-Schillani trova la via del canestro con una certa regolarità accorciando il distacco in maniera progressiva sino a trovare il pari (59-59) a 1’16” dalla conclusione con Caineri (1/2 dalla lunetta). Il finale è quasi un monologo: il 6/6 dalla linea della carità di Schillani non concede scampo agli avversari con Muggia a festeggiare così il terzo successo in campionato (65-62).
Piena è la soddisfazione di coach Birnberg alla conclusione della gara:“Sono molto contento che tutto il gruppo ha combattuto per un obiettivo comune come è stato altrettanto bello vedere i ragazzi dalla panchina sostenere i propri compagni in campo. Ovviamente non dobbiamo accontentarci di questa vittoria, l’obbiettivo primario rimane quello di trovare una maggiore continuità che ci permetta di proseguire al meglio il campionato”.

Lascia un commento