Fai Squadra Con Noi

Serie D: buona la prima!

Pall.Trieste 2004 – Interclub 46-63 (14-21;25-34;34-44)
Pall.Trieste 2004: Balbi 6, Boglich 8, Lessing 1, Digiacomo 1, Juliann 12, Arnaldo 8, Fantoma, Prato, Cattaruzza 4, Defendi 2, Serra, Pieri 4. All.: Pensabene
Interclub: Schillani 8, Rebelli 7, Caineri 6, Manuelli 5, Albanese, Bembich 2, Tonut 16, Rakic 6, Lavince 5, Sodomaco, Liessi 4, Zampa 4. All.: Gregori
 
Esordio stagionale condito da una meritata vittoria per l’Interclub: nella suggestiva cornice dell’Allianz Dome i ragazzi di coach Gregori si sono imposti sulla formazione “B” della Pallacanestro Trieste 2004 per 63-46 fornendo una prova di grande carattere e determinazione dove la forza del gruppo ha fatto la differenza nell’arco di 40’giocati su ritmi piuttosto sostenuti, l’accelerata decisiva al successo muggesano (alla metà del terzo quarto,n.d.r.) non ha più permesso ai biancorossi di rientrare in partita con l’ ultimo periodo gestito senza alcun patema da parte degli ospiti.
La cronaca: i primi punti sono di marca giuliana, aprono le danze Cattaruzza e Boglich (4-0), la reazione dell’Interclub non tarda ad arrivare con Rebelli (azione da 2+1) e Caineri (tripla) a mettere la freccia del sorpasso (4-6). Le due formazioni impattano sull’8-8 (4′), a questo punto Muggia trova il break che le consente di allungare ed è Tonut (3 canestri consecutivi) a dare il la al primo vero strappo in un momento della gara dove a fare la differenza è pure la buona vena realizzativa dell’asse Rakic-Rebelli abili a costruire il +9 (12-21) al 9′, il quarto si chiude con il canestro di Juliann a rendere meno amaro il passivo per i biancorossi (14-21).
Trieste prova a ricucire lo svantaggio nell’avvio del secondo quarto portandosi sotto di 3 lunghezze (20-23), ma l’Interclub si rivela sul campo squadra piuttosto quadrata e tosta soprattutto a livello difensivo dove concede pochi spazi di manovra ai padroni di casa che con difficoltà trovano la via del canestro, Muggia così allunga in maniera progressiva producendo un nuovo parziale grazie alle conclusioni andate a bersaglio di Zampa, Schillani e Rakic con l’ottimo Tonut a siglare il canestro del +9 (25-34 al 20′).
Al rientro dagli spogliatoi un break di 6-0 firmato da Juliann e Arnaldo nelle file di Trieste pare riaprire la contesa (31-34 al 22′), di fatto questa sarà l’ultima “fiammata” dei giuliani in quanto l’inerzia del gioco, sempre saldamente in mano dell’Interclub, porta in dote un contro break di 10-1 (32-44) con il quale la partita inizia a prendere una via ben precisa, il periodo si chiude con Muggia avanti di 10 punti (34-44).
L’ultimo quarto in pratica è un monologo a tinte rivierasche con l’Interclub a toccare il +20 (43-63) con Schillani, vantaggio ridotto nel finale dai canestri di Balbi con il tabellone ad indicare il definitivo 46-63 in favore di Muggia e tutti i Vikings a fare festa  per l’importante e prezioso successo colto su un campo di certo non facile.
Tanta è la soddisfazione di coach Gregori alla conclusione del match: “Trieste si è rivelata una formazione ben preparata soprattutto sotto l’aspetto fisico, da parte nostra tutti gli 11 giocatori schierati in campo hanno disputato una grande partita a livello d’intensità difensiva. Un plauso va rivolto senza alcun dubbio alle buone prove di Rakic, nonostante le sue condizioni fisiche non siano al meglio, e Zampa bravo a costruire dei canestri importanti oltre che a Tonut e Schillani capaci di sostenere l’attacco anche nei momenti più difficili”.

Lascia un commento