Fai Squadra Con Noi

Serie B: sconfitta interna per le muggesane, al PalAquilinia passa la Xetra J.B. San Marco

Interclub – Xetra J.B. San Marco 62-70 (18-14;39-38;49-53)
Interclub: Peretti 1, Giustolisi 4, Silli 8, Battistel 3, Mervich 12, Predonzani ne, Dimitrijevic 3, Fumis 6, Miccoli Co. 18, Miccoli Ca., Castagna ne, Robba 7. All.: Mura
Xetra J.B. San Marco: Pavan 7, Alfier 2, Bonivento 10, Faoro, Girolimetto 10, Regazzo 9, Minetto 4, Borsetto 16, Maronato, Assentato 12, Cavalletto, Nordio. All.: Corich
 
Battuta d’arresto tra le mura amiche del PalAquilinia per l’Interclub sconfitta dalla Xetra J.B. San Marco per 70-62 al termine di una gara dall’andamento altalenante dove Muggia non ha trovato quel guizzo in più nel finale che le avrebbe permesso di ottenere la vittoria: le due formazioni hanno cercato di superarsi a vicenda in un continuo inseguimento che alla fine ha premiato le venete apparse più incisive negli ultimi 120”.
La cronaca. Muggia parte subito forte e grazie ad una buona spinta offensiva trova un break di 7-0 nei primi 2′ di gioco per un vantaggio che si dilata con le due triple consecutive di Silli e il canestro di Costanza Miccoli per il +12 (15-3) di metà quarto, coach Corich ricorre al time out per spezzare il ritmo rivierasco e questo sortisce effetti positivi per le mestrine che ricuciono in parte lo strappo sino a toccare il -4 alla conclusione del periodo (18-14).
Il secondo quarto si apre sotto i migliori auspici per l’Interclub capace di trovare il nuovo allungo che la porta sul +9 (29-20) al 14′, qualche imprecisione di troppo in attacco accompagnato da una serie di palloni persi rimettono però in carreggiata la J.B. San Marco che al 28′ impatta (33-33) con Girolimetto per un equilibrio che si protrae sino al 20′ (39-38).
Al rientro dagli spogliatoi le biancoverdi effettuano il primo sorpasso della gara (39-40) con la Borsetto, a questo punto l’inerzia del match passa nelle mani delle venete che ne approfittano per piazzare un parziale a cavallo del quarto utile a trovare il +9 (41-50) al 27′, Muggia riesce in parte a dare una certa continuità al proprio gioco d’attacco, ciò le consente di accorciare il divario sul finire del periodo con le realizzazioni dalla media distanza di Silli e Mervich (49-53).
Si giunge così all’ultimo round di un match combattuto con la J.B. San Marco a trovare un mini break di 4-0 (49-57) con il duo Girolimetto-Pavan, le rivierasche però non allentano la presa e rientrano a pieno titolo in partita trovando prima il pari (60-60) al 37′ con un tiro dai 6,75 di Mervich e poi il successivo vantaggio con il canestro da sotto di Costanza Miccoli (62-60), Borsetto impatta (62-62) ma è in pratica la tripla di Regazzo (62-65) a chiudere le sorti della partita: Muggia a questo punto ricorre al fallo sistematico, dall’altra parte la Borsetto si rivela implacabile dalla linea della carità (4/4 negli ultimi 60”), l’1/2 dai liberi dell’Assentato fissa il risultato finale sul 70-62 in favore della formazione ospite.
“Lo sapevamo sino dall’inizio che questa sarà una stagione impegnativa -spiega coach Mura- per quello che ci riguarda bisogna innanzitutto cercare di trovare maggiore costanza a livello di intensità durante l’arco della gara. Siamo comunque all’inizio di un percorso e di certo non dobbiamo fare dei drammi visto che sul campo la squadra ha già dimostrato che con la giusta convinzione e fiducia nei propri mezzi può fare bene”.

Lascia un commento