News

Serie B: Interclub - Pall. Bolzano 55-78

Interclub - Pall. Bolzano 55-78 (10-15;25-31;36-55)

Interclub: Samez 8, Castelletto 6, Giustolisi, Silli 6, Sustersich, Mervich 21, Degrassi 2, Dimitrijevic 8, Fumis 2, Miccoli, Castagna 2, Vesnaver. All.: Giuliani

Pall. Bolzano: Castellaneta, Lupi, Massong 23, Gottardi 11, Giangrasso 2, Alberti, Fabbricini 20, Kerin 16, Assentato 6, Marcello. All.: Pezzi

 

Non sono bastati 20' di buon basket da parte dell'Interclub per fare fronte alla corazzata Bolzano uscita dal PalAquilinia con una meritata vittoria nella gara d'esordio del campionato di serie B.

Le rivierasche partono forte portandosi avanti con i canestri di Mervich e Castelletto, inframezzato dall'1/2 dalla lunetta di Dimitrijevic (5-2), le ospiti però non stanno a guardare: la difesa a zona adottata da coach Pezzi e la contemporanea spinta offensiva accompagnata da buone percentuali al tiro consentono a Bolzano di imprimere l'accelerata utile al sorpasso che arriva grazie alla tripla di Massong (5-7 al 4') il momento è decisamente favorevole alle altoatesine, a mettersi in evidenza ci pensa l'esperta Gottardi abile ad incrementare il vantaggio per i propri colori (5-10 al 5'). Coach Giuliani chiama il minuto di sospensione per far riordinare le idee alla sua squadra oltre che rompere il ritmo gara, tutto ciò sortisce in parte l'effetto sperato con Muggia a portarsi sotto di 2 (10-12 all'8) in virtù del canestro dalla media distanza di capitan Silli, i 2 punti realizzati dalla Fabbricini e il conseguente 1/2 dalla linea della carità messo a bersaglio dalla Kerin chiudono la prima frazione (10-15).

Il secondo periodo inizia sotto il segno delle ospiti che provano a scappare, sugli scudi si erge il duo Kerin-Assentato capace di piazzare il +9 (13-21) alla metà del quarto, ma l'Interclub nell'arco di 3' trova subito la giusta reazione, soprattutto grazie alle bombe di Mervich (2) e Silli (1), a mettere un parziale di 10-2 utile a riaprire i giochi (23-23), le emozioni al PalAquilinia però non mancano come la vivacità di una gara che sortisce immediatamente il contro break (8-0) bolzanino interrotto da Castelletto a pochi istanti dalla seconda sirena (25-31).

Nella ripresa le cose si mettono subito male per le muggesane, in fase difensiva il quintetto rivierasco non riesce a reggere l'onda d'urto avversaria tanto che questa produce nel giro di 5', sotto i colpi dell'asse Fabbricini-Kerin, il +21 (39-50) per un quarto decisamente da dimenticare (36-55).

L'Interclub tira fuori tutto l'orgoglio reagendo al colpo subito nei precedenti 10' e lo fa trovando un parziale che le consente di riavvicinarsi sul -11 (47-58 al 34') anche se questo si rivelerà l'ultimo sussulto nerazzurro in quanto Bolzano, dotata di maggiore esperienza e lucidità, nei minuti finali da l'accelerata decisiva che le permette di chiudere definitivamente a proprio favore il match (55-78).

“La curiosità di vedere la distanza tra noi e la formazione avversaria -spiega coach Giuliani- dopo un mese di preparazione era tanta, se guardo il risultato devo senz'altro affermare che questa è notevole ma se invece mi soffermo ai momenti di bel gioco, espresso a tratti, posso ritenermi abbastanza soddisfatto. Anche sotto di oltre 20 punti, come accaduto nel terzo quarto, siamo stati bravi a non disunirci trovando una buona reazione a dimostrazione che il gruppo crede nel lavoro svolto durante la settimana”.