News

i risultati delle giovanili

U18 F

Interclub - Rotterplast2 43-47

Interclub: Cavalieri 2, Bresciani 4, Bacchetti 5, Bevitori 11, Roici 2, Toscan, Loj 1, Paoluzzi, Angelini 10, Guidoboni 6, Battilana 2. All.: Giuliani

Sconfitta di misura per l'Interclub costretta a cedere il passo al Rotterplast2 Fogliano nella terza giornata del girone di ritorno della Coppa FVG. Questo il commento di coach Giuliani: “L'avvio è stato un po' disastroso causa un parziale negativo di 11-1. Siamo rimasti sotto in doppia cifra sino al terzo periodo quando, mettendoci a zona, abbiamo recuperato il grosso dello svantaggio ritornando così a stretto contatto della formazione avversaria. Un paio di palloni persi ingenuamente non ci hanno poi consentito di mettere la freccia del sorpasso, nel complesso la prestazione della squadra è da considerarsi discreta”.

 

U18 M Gold

Basket 4 Trieste - Interclub 83-75 (22-18;23-17;19-21;19-19)

Interclub: Tonut 26, Rebelli 23, Bernich 9, Verginella 2, Novel 2, Morgut 7, Lavince 4, Apostoli 2. All.: Fuligno-Zadeo

Battuta d'arresto esterna per i muggesani al termine di una gara piuttosto spigolosa, queste le parole di coach Zadeo: “Indubbiamente è stata una partita difficile da gestire visti i diversi contatti sempre al limite dove il nervosismo si è dimostrato piuttosto eccessivo. I nostri ragazzi, abituati a giocare un basket pulito, purtroppo hanno sofferto molto questa situazione non riuscendo così ad ottenere i 2 punti. Ci possiamo comunque ritenere soddisfatti del comportamento tenuto in campo da tutta la squadra nell'arco dei 40 minuti”.

 

U14 M Elite

BarcolanaInterclub - Pol. Lib. Pasian di Prato 66-47 (7-15;23-15;13-10;23-7)

BarcolanaInterclub: Angelini 2, Rana 4, Caputi 5, Giorgesi 9, Meriggioli 5, Cortivo, Comel, Paulin 8, Giacomin, Ferlatti, Varesano 6, Perossa 27. All.: Salich-Zgur

Si apre nel migliore dei modi la fase ad orologio per la BarcolanaInterclub che si impone 66-47 sulla Pol. Lib. Pasian di Prato. Coach Zgur analizza così la prestazione dei suoi ragazzi: “L'inizio è stato negativo, errori piuttosto banali al tiro accompagnati da una scarsa aggressività hanno favorito il loro contropiede che si è rivelato efficace al punto tale che gli avversari sono riusciti a raggiungere la doppia cifra di vantaggio. Nel secondo periodo abbiamo cambiato decisamente registro, la giusta mentalità in difesa ci ha permesso di conseguire un notevole miglioramento del ritmo offensivo senz'altro utile nel recuperare il divario accumulato in precedenza. Al rientro dagli spogliatoi la squadra ha preso in mano l'inerzia della gara anche se qualche errore di troppo non ci ha consentito di trovare l'allungo decisivo: la possibilità di poter ruotare 12 effettivi è stata utile a farci arrivare più freschi nell'ultimo quarto dove finalmente siamo riusciti a concretizzare quanto di buono stavamo costruendo ampliando il distacco in maniera costante sino alla chiusura del match”.