News

Serie D: Interclub - S.Vito 60-58

Interclub - S.Vito Pall. 60-58 (16-17;30-27;46-45)

Interclub: Gelleni 6, Rebelli 21, Manuelli I. 4, Lavince M., Manuelli S., Zampa, Bembich 6, Sodomaco 11, Rakic 4, Bernich, Caineri 6, Lavince F. 2. All.: Zgur

S.Vito Pall.: Valenti 5, Viller 15, Schwagel, Ruzzier, Minervini 6, Parentin 2, Sala 9, De Petris 5, Prato, Moscolin 5, Suzzi 7, Delise 4. All.: Morelli

 

Si apre con una vittoria il 2020 per l'Interclub che al PalAquilinia, davanti ad una buona cornice di pubblico, batte il San Vito agguantandolo in classifica a quota 12 punti.

L'avvio di gara si presenta piuttosto equilibrato oltre che vivace: apre subito le danze Caineri con una tripla a cui replica Suzzi grazie a 2 canestri consecutivi (3-4), si torna in perfetta parità al 3' (7-7), Sodomaco a questo punto mette la bomba del nuovo vantaggio (10-9) ma gli avversari non demordono e trovano con il duo Minervini-Viller un mini break di 4-0 utile a mettere la freccia del sorpasso (10-13) per poi piazzare il +4 con lo stesso Viller (12-16). Le buone spaziature offensive di Gelleni accompagnate da un incontenibile Rebelli in cabina di regia e da Sodomaco abile a destreggiarsi sotto le plance riducono il gap ad un punto di distacco alla conclusione del primo quarto (16-17).

Il secondo periodo non si discosta di molto da quanto visto nei primi 10' con ambo le formazioni a battersi punto a punto sino al 14' (22-22) quando prima Rebelli e poi Gelleni provano ad allungare (27-23), ma il San Vito rimane sempre sul pezzo trovando al 18' con capitan De Petris il canestro del -1 (27-26). Ivan Manuelli insacca la bomba del +4 (30-26), il quarto si chiude con lo stesso De Petris a siglare l'1/2 dalla lunetta (30-27).

Al rientro dagli spogliatoi Gelleni trova i primi 2 punti del quarto (32-27), ma a prendere in mano le redini del gioco è il San Vito con un parziale di 8-0 (32-35) frutto dell'asse Sala-De Petris-Viller, l'Interclub reagisce al meglio e nell'arco di 2' trascinata da Rebelli si porta nuovamente avanti (39-35), Sodomaco piazza il massimo vantaggio della gara (41-35), ma quando questa sembra incanalarsi a favore dei padroni di casa la formazione guidata da coach Morelli accelera il passo trovando al 26' la perfetta parità (43-43). Alla penultima sirena le 2 contendenti sono separate da un solo punto di differenza (46-45).

L'ultimo quarto viene giocato prevalentemente sul filo dell'equilibrio sino a 2'30'' dalla fine (56-56): Rebelli (1/2) dalla lunetta e Bembich mandano Muggia sul +3 (59-56), accorcia Delise (59-58), dopo il minuto di sospensione chiamato dal tecnico ospite l'Interclub con Bembich fallisce il possibile allungo, dal versante opposto i gialloblu non ne approfittano trovando un muro pressoché invalicabile davanti all'area rivierasca tanto da commettere, a 5'' dalla conclusione, fallo sistematico su Sodomaco che dalla lunetta fa 1/2 (60-58), quanto basta a Muggia per ottenere il primo successo del 2020.

Chiaro il commento di coach Zgur: “Abbiamo vinto questa partita con la testa in quanto gli avversari dalla loro hanno proposto dei ritmi ed una situazione di lettura non semplice vista l'età media piuttosto bassa della nostra squadra. Sono contento per le prestazioni fornite da Rebelli e Ivan Manuelli con quest'ultimo ancora in via di guarigione dal problema alla spalla destra. In una giornata dove la palla non entrava e il San Vito per 38' si è messo a zona ho ricevuto degli ottimi segnali da parte dei ragazzi soprattutto per quello che concerne la crescita dei nostri giovanissimi esterni. Ora speriamo di proseguire la serie di risultati positivi in maniera tale da poterci posizionare in pianta stabile nella parte medio alta della graduatoria”.