News

Serie D: Kontovel - Interclub 75-70

Kontovel - Interclub 75-70 (19-8;20-13;21-29;15-20)

Kontovel: Ferfolja, Daneu 15, Cicogna 9, Gherlani 2, Regent S. 5, Lisjak 14, Sossi 8, Emili 2, Vremec, Zgur 4, Regent G. 3, Mattiasich 13. All.: Oberdan

Interclub: Rebelli 8, Manuelli I. 8, Lavince M., Manuelli S. 10, Zampa 12, Bembich 8, Sodomaco, Rakic 12, Bernich ne., Caineri 4, Lavince F. 8. All.: Zgur

 

Sconfitta con segnali di ripresa per l'Interclub che dopo un inizio sottotono nei secondi 20' si scuote tornando ampiamente in partita, solo la mancanza di lucidità accompagnata dalla poca freddezza nel finale non hanno consentito a Muggia di sfiorare il colpaccio.

I primi minuti di gara si presentano piuttosto equilibrati con ambo le formazioni a trovare spazi di tiro grazie a difese piuttosto leggere, anche se dal versante rivierasco le cose non vanno troppo bene già dopo 5' dall'avvio in quanto l'attacco non riesce a pungere al punto giusto e la fase difensiva spesso latita concedendo al Kontovel la possibilità di allungare sino a toccare il +11 alla sirena del primo quarto (19-8).

Nel secondo periodo la sostanza non cambia con il Kontovel a dettare il ritmo partita recuperando palloni utili a innescare contropiedi, Muggia dall'altra parte fatica a contenere la maggiore fisicità avversaria sotto le plance e continua altresì a non trovare il ferro causa forzature e leggerezze offensive, una timida reazione la si avverte alla metà del quarto: Zampa si fa valere a rimbalzo e i punti a referto arrivano anche se il tutto viene, in parte, vanificato da una difesa non molto efficace con l'Interclub costretta a rincorrere 17 lunghezze di scarto alla conclusione del secondo periodo (39-21).

Al rientro dagli spogliatoi la formazione di coach Zgur sembra cambiare aspetto nella sostanza apparendo di fatto maggiormente determinata, soprattutto nella conduzione offensiva dove inizia a trovare con maggiore precisione la via del canestro sostenuta da buone giocate di Francesco Lavince. I risultati non si fanno attendere e Muggia accorcia a 10 punti la distanza sull'avversaria alla fine del terzo periodo (60-50).

Chiusure degli spazi a cui si accompagnano validi anticipi sono il marchio di fabbrica dei rivieraschi negli ultimi 10' a cui vanno aggiunti i diversi palloni recuperati a dare il la al possibile recupero con il duo Bembich - Ivan Manuelli a cercare di tradurre le speranze di riaggancio in concretezza ma quest'ultima, causa poca freddezza e lucidità, viene a mancare nel finale con la vittoria che va così ad appannaggio del Kontovel (75-70).

“A mio avviso -spiega l'assistant coach Vancheri- la partita non è assolutamente da buttare, le cose positive si sono viste in modo particolare nell'ultimo quarto dove, a tratti, i ragazzi hanno prodotto un buon gioco a differenza di alcune situazioni viste nel primo tempo. Purtroppo siamo stati ingenui e deconcentrati in certi momenti, fattori che nella sostanza ci hanno  penalizzato. Tra le note positive va segnalato il fatto che abbiamo recuperato, parzialmente, lo scarto iniziale e questo direi che è un punto su cui ripartire ma c'è anche da sottolineare che dobbiamo ancora lavorare tanto per cercare di diminuire le palle perse e la troppa fretta in fase offensiva”.